Mauro's shared items

martedì 11 dicembre 2007

25 anni di Commodore 64

Suscita un pò di tenerezza leggere articoli che parlano del 25° anniversario del Commodore 64.
L'inesatezza più fastidiosa è quella in cui viene definito "il primo computer al mondo", anche da testate come Repubblica.
Mentre più probabile è che sia stato il modello con il maggior numero di pezzi venduti.
Non è stato per me il primo computer, in quanto i miei primi passi li ho fatti sul Sinclair Zx80, e sul Commodore PET che il mio liceo aveva acquistato ma che rimase inutilizzato in laboratorio fino a che non ci misi le mani sopra, poi sul VIC 20.
E neanche il primo pc che mi sono comprato, perchè prima del Commodore 64 avevo acquistato un Texas TI-99/4A.
Ma il Commodore 64 rimane comunque anche per me una pietra miliare assoluta, e penso di averci fatto praticamente tutto quello che era possibile farci. Anche i primi soldini.

giovedì 4 ottobre 2007

Mythbuntu 7.10 Public Beta | Mythbuntu

Mythbuntu 7.10 Public Beta | Mythbuntu
Esce la versione beta 7.10 di Mythubuntu.
Il set up e' basato sull'interfaccia grafica xfce, piu' leggera di gnome o kde e meno spartana di openbox, che non viene piu' neanche installato sul disco.

mercoledì 6 giugno 2007

Mythbuntu 7.04 Public Alpha 1 | Mythbuntu

Mythbuntu 7.04 Public Alpha 1 | Mythbuntu
esce finalmente una versione di ubuntu specifica per mythtv.
E' ancora una alfa, quindi potrebbe aver senso aspettare un po' prima di correre a installarla nel pc da dedicare a set-top-box, anche in funzione dei problemi segnalati. es.:
- non e' incluso TV Out
- l'installer su risoluzioni basse (640x480 e 800x600) funziona male

martedì 5 giugno 2007

Phoronix: Costruire un box mythtv con ubuntu 7.04

Building An Ubuntu MythTV Box

Published on June 03, 2007 by Michael Larabel.
[Phoronix] Building An Ubuntu MythTV Box

"... Inizialmente avevamo progettato di usare una scheda grafica NVIDIA GeForce 8500GT 256MB a causa del suo raffreddamento passivo e le possibilita' di riproduzione video, pero' NVIDIA ha abbandonato il supporto XvMC nei driver per linux per la famiglia GeForce. Anche ai driver AMD/ATI per Linux drivers manca il supporto XvMC. Alla fine abbiamo scelto la scheda grafica integrata sul Tyan Toledo i965R. L' Intel GMA 3000 per i giochi e' lento, ma presto i driver Linux open source supporteranno XvMC. Dopo un po' di test di MythTV sul GMA 3000, siamo rimasti soddisfatti di questo chip integrato".
Inoltre l'articolo prosegue specificando che e' stato incredibilmente semplice installare e configurare MythTv con Ubuntu 7.04 Feisty Fawn, e "il nostro sistema era abbastanza veloce da gestire il doppio turner tv e tutti i task associati e il sistema ha girato benissimo. L'Intel GMA 3000 ha avuto dei rallentamenti quando si guardavano i video su un display LCD, ma puo' essere facilmente sostituito con una scheda graficaNVIDIA GeForce 6 o 7"

giovedì 4 gennaio 2007

Digg.com: TVease il media center per le masse

Oggi su Digg.com vedo il post "TVease: il media center per le masse" un mythtv completamente configurato in un set top box gradevole.
Il costo va da $499 a $1299 ... non mi sembrano prezzi bassissimi.
Se pero' consideriamo che si tratta di un pc con una scheda di acquisizione video, probabilmente il prezzo ha un senso.
Ecco la configurazione hardware della versione di base chiamata Hannibal:

Hannibal Hardware

  • Intel Celeron 2.66 Ghz Processor
  • Geforce 6200 256 MB 8X AGP video accelerator
  • 256 MB DDR 400 Ram
  • 7.1 Digital Optical Audio
  • Micro ATX Socket 775 Motherboard with 3 PCI slots and SATA connections
  • 18X Dual Layer DVD burner
  • 9 in 1 card reader
  • 80 GB 7200 RPM hard drive
La versione "Deuce" aggiunge una scheda di rete wireless, e il doppio turner Hauppauge 500

lunedì 11 dicembre 2006

Perchè Mythtv

home / Perchè questa guida

Se si desidera guardare la TV sul proprio pc, o più in generale usare il pc per vedere la TV, non è detto che MythTV sia la soluzione per tutte le esigenze.
Possiamo generalizzare 2 casi particolari in cui può essere conveniente utilizzare MythTV:
- quando si voglia utilizzare un PC come Personal Video Recorder, o Set Top Box, da collegare al televisore;
- quando si voglia usare un server con scheda di acquisizione all'interno di una LAN, e accedere ai contenuti televisivi da altri PC in rete.
Per gli altri casi, ovvero nel caso in cui usiamo il nostro desktop per le normali funzioni di lavoro, collegato ad un normale monitor per pc, l'uso di MythTV non si rivela la soluzione adatta: meglio usare un programma come Kaffeine o gxine per aprire una finestra e vedere la TV mentre si vogliono usare altri programmi.

MythTV per costruire un PVR

Il nome stesso "Myth TV" si riferisce al mito della convergenza digitale che dovrebbe fare in modo che PC e televisori, oltre ad altri dispositivi domestici, si possano parlare, interconnettere e utilizzare formati compatibili.
Questo "mito" forse si sta piano piano raggiungendo, ma sono ancora molti gli ostacoli ad una vera convergenza. Collegare un pc al televisore non significa soltanto avere la scheda video con uscita video composito, e da questo il giusto cavetto verso la presa scart del televisore: collegato fisicamente il televisore ci troviamo subito il problema della risoluzione.
Usando un normale televisore in standard PAL (il cui formato è assimilabile ad una risoluzione di 768x567 pixel) come video per il pc, dobbiamo decidere su quale risoluzione impostare la scheda grafica.
Schede grafiche dotate di uscita TV possono occuparsi della conversione della risoluzione attraverso una interpolazione, ma "interpolare" significa comprimere in uno spazio minore i nostri pixel.
Con una scheda video che ci consente di comprimere su un segnale PAL la risoluzione di 1024x768, rischiamo che l'interpolazione prodotta rende illeggibili o invisibili buona parte degli elementi grafici spesso necessari per interagire con le applicazione.
La risoluzione il cui compromesso tra leggibilità e compatibilità con le applicazioni è quella di 800x600. Ma moltre applicazioni sono realizzate per funzionare su risoluzioni minime di 1024x768, purtroppo anche su Linux impostando risoluzioni inferiori ci troviamo con delle dialog box non scrollabili i cui pulsanti non sono visibili.

HD ready? No, grazie

E sicuramente non vi consigliamo di comprarvi un televisore HD ready: non ve lo consigliamo per vedere la "cosidetta" alta definizione, ne per la televisione normale, e ancora meno se pensate di collegarlo al PC. Tra i vari problemi da risolvere, oltre alla vera risoluzione delle immagini su questi televisori, c'è quella delle prese di connessione e dei cavi: va verificato se questo televisore sia dotato di ingresso SVGA, perchè se collegato tramite presa scart il segnale che passa è quello standard PAL e quindi risoluzione standard. Anche l'utilizzo della connessione HDMI apre diversi scenari in cui spesso le cose vanno in maniera decisamente diversa da quella che ci si aspetterebbe.

Tastiere e mouse in salotto

L'altra metà dell'inferno è costituita dalle periferiche di input, tastiera e mouse: anche dotandosi di tastiera wireless e mouse wireless e senza pallina, pensare di usarli in posti diversi da una scrivania, ovvero in un ambiente come un salotto rappresenta una seria minaccia alla quiete familiare. Il mouse ci costringe ad una precisione che potrebbe essere difficoltosa se usato su superfici particolari, e la tastiera troppo ingombrante da tenere sulle ginocchia o a fianco alla poltrona.

Benvenuto Mythtv

Dopo tutti questi problemi, la buona notizia è che Mythtv nasce proprio per risolverli.
L'interfaccia è studiata per essere visibile su risoluzioni tipo televisive, e per usare un telecomando invece di tastiera e mouse.
consentire di usare il telecomando non significa semplicemente trovare delle corrispondenze tra i tasti dei telecomandi e degli acceleratori nelle applicazioni, ma fare in modo che l'applicazione sia pensata consentendone l'uso tramite telecomando.

MythTV sul back end

L'altro caso in cui MythTV si rivela la soluzione adatta, è se abbiamo un PC vicino alla presa dell'antenna, e desideriamo usare questa macchina come server a cui collegare gli altri pc. Questo è possibile perchè Mythtv divide le sue funzioni tra back-end (acquisizione del segnale dalla scheda video e salvataggio nel disco fisso) e front-end (visualizzazione del video), funzioni che nella configurazione più semplice possono essere eseguite sullo stesso computer che diventa un Set Top Box o un Personal Video Recorde, ma in scenari più complessi consentono di far girare queste funzioni su diversi PC.

Next: Perchè questa guida

giovedì 7 dicembre 2006

Installazione e configurazione di mythtv

home / Installazione di ubuntu e mythtv
Se siete riusciti a seguirci fino a qui, questo è l'elenco dei pacchetti che vanno aggiunti alle installazioni fatte finora:
sudo apt-get install mythtv-frontend openbox msttcorefonts mysql-server mythtv-backend mythtv-database

Dopo che il pc ha scaricato qualche decina di Mb di programmi, compare la videata:

Confermiamo con Invio o premendo spazio quando il pulsante "OK" è evidenziato.
Compare quindi la videata che ci chiede la password per mysql:


Poichè abbiamo appena installato mysql, la password è vuota quindi confermiamo anche questa videata senza inserire niente nel campo.

Creiamo un tipo di sessione per il login automatico dell'utenet mythtv; creiamo con l'editor il file mythtv.desktop:
sudo gedit /usr/share/xsessions/mythtv.desktop
e inseriamoci il seguente contenuto:
[Desktop Entry]
Encoding=UTF-8
Name=MythTV
Comment=Use this session to run MythTV
Exec=/usr/local/bin/mythtv.sh
Icon=
Type=Application
creiamo quindi lo script mythtv.sh
sudo gedit /usr/local/bin/mythtv.sh
e inseriamoci il seguente contenuto:
gnome-screensaver
mythfrontend&
exec openbox
Se si usa una scheda grafica nvidia, aggiungere la linea:
nvidia-settings -l
e se si vuole usare la funzione di ripping dei dvd, aggiungere la linea:
mtd -d
rendere quindi eseguibile lo script appena creato tramite il comando
sudo chmod +x /usr/local/bin/mythtv.sh

Andare nell'opzione di menu
Sistema / Amministrazione / Finestra login
e nella schermata con il tab "Sicurezza" abilitare il login automatico con l'utente che abbiamo usato per installare il sistema (non mythtv, che servirà per il back-end), nel nostro esempio "mauro"

Copiare il file mysql.txt nella propria homedir e impostare i permessi
mkdir ~/.mythtv
sudo cp /etc/mythtv/mysql.txt ~/.mythtv
sudo chmod a+r ~/.mythtv/mysql.txt
modificare il file
sudo gedit /etc/mysql/my.cnf
cercando la linea
bind-address = 127.0.0.1
e commentandola
# bind-address = 127.0.0.1
in modo da potersi collegare anche da host diversi pc.
Far ripartire il database:
sudo /etc/init.d/mysql restart
E a questo punto eseguiamo il set up di mythtv


Vai a Sintonizzazione dei canali