Mauro's shared items

lunedì 11 dicembre 2006

Perchè Mythtv

home / Perchè questa guida

Se si desidera guardare la TV sul proprio pc, o più in generale usare il pc per vedere la TV, non è detto che MythTV sia la soluzione per tutte le esigenze.
Possiamo generalizzare 2 casi particolari in cui può essere conveniente utilizzare MythTV:
- quando si voglia utilizzare un PC come Personal Video Recorder, o Set Top Box, da collegare al televisore;
- quando si voglia usare un server con scheda di acquisizione all'interno di una LAN, e accedere ai contenuti televisivi da altri PC in rete.
Per gli altri casi, ovvero nel caso in cui usiamo il nostro desktop per le normali funzioni di lavoro, collegato ad un normale monitor per pc, l'uso di MythTV non si rivela la soluzione adatta: meglio usare un programma come Kaffeine o gxine per aprire una finestra e vedere la TV mentre si vogliono usare altri programmi.

MythTV per costruire un PVR

Il nome stesso "Myth TV" si riferisce al mito della convergenza digitale che dovrebbe fare in modo che PC e televisori, oltre ad altri dispositivi domestici, si possano parlare, interconnettere e utilizzare formati compatibili.
Questo "mito" forse si sta piano piano raggiungendo, ma sono ancora molti gli ostacoli ad una vera convergenza. Collegare un pc al televisore non significa soltanto avere la scheda video con uscita video composito, e da questo il giusto cavetto verso la presa scart del televisore: collegato fisicamente il televisore ci troviamo subito il problema della risoluzione.
Usando un normale televisore in standard PAL (il cui formato è assimilabile ad una risoluzione di 768x567 pixel) come video per il pc, dobbiamo decidere su quale risoluzione impostare la scheda grafica.
Schede grafiche dotate di uscita TV possono occuparsi della conversione della risoluzione attraverso una interpolazione, ma "interpolare" significa comprimere in uno spazio minore i nostri pixel.
Con una scheda video che ci consente di comprimere su un segnale PAL la risoluzione di 1024x768, rischiamo che l'interpolazione prodotta rende illeggibili o invisibili buona parte degli elementi grafici spesso necessari per interagire con le applicazione.
La risoluzione il cui compromesso tra leggibilità e compatibilità con le applicazioni è quella di 800x600. Ma moltre applicazioni sono realizzate per funzionare su risoluzioni minime di 1024x768, purtroppo anche su Linux impostando risoluzioni inferiori ci troviamo con delle dialog box non scrollabili i cui pulsanti non sono visibili.

HD ready? No, grazie

E sicuramente non vi consigliamo di comprarvi un televisore HD ready: non ve lo consigliamo per vedere la "cosidetta" alta definizione, ne per la televisione normale, e ancora meno se pensate di collegarlo al PC. Tra i vari problemi da risolvere, oltre alla vera risoluzione delle immagini su questi televisori, c'è quella delle prese di connessione e dei cavi: va verificato se questo televisore sia dotato di ingresso SVGA, perchè se collegato tramite presa scart il segnale che passa è quello standard PAL e quindi risoluzione standard. Anche l'utilizzo della connessione HDMI apre diversi scenari in cui spesso le cose vanno in maniera decisamente diversa da quella che ci si aspetterebbe.

Tastiere e mouse in salotto

L'altra metà dell'inferno è costituita dalle periferiche di input, tastiera e mouse: anche dotandosi di tastiera wireless e mouse wireless e senza pallina, pensare di usarli in posti diversi da una scrivania, ovvero in un ambiente come un salotto rappresenta una seria minaccia alla quiete familiare. Il mouse ci costringe ad una precisione che potrebbe essere difficoltosa se usato su superfici particolari, e la tastiera troppo ingombrante da tenere sulle ginocchia o a fianco alla poltrona.

Benvenuto Mythtv

Dopo tutti questi problemi, la buona notizia è che Mythtv nasce proprio per risolverli.
L'interfaccia è studiata per essere visibile su risoluzioni tipo televisive, e per usare un telecomando invece di tastiera e mouse.
consentire di usare il telecomando non significa semplicemente trovare delle corrispondenze tra i tasti dei telecomandi e degli acceleratori nelle applicazioni, ma fare in modo che l'applicazione sia pensata consentendone l'uso tramite telecomando.

MythTV sul back end

L'altro caso in cui MythTV si rivela la soluzione adatta, è se abbiamo un PC vicino alla presa dell'antenna, e desideriamo usare questa macchina come server a cui collegare gli altri pc. Questo è possibile perchè Mythtv divide le sue funzioni tra back-end (acquisizione del segnale dalla scheda video e salvataggio nel disco fisso) e front-end (visualizzazione del video), funzioni che nella configurazione più semplice possono essere eseguite sullo stesso computer che diventa un Set Top Box o un Personal Video Recorde, ma in scenari più complessi consentono di far girare queste funzioni su diversi PC.

Next: Perchè questa guida

giovedì 7 dicembre 2006

Installazione e configurazione di mythtv

home / Installazione di ubuntu e mythtv
Se siete riusciti a seguirci fino a qui, questo è l'elenco dei pacchetti che vanno aggiunti alle installazioni fatte finora:
sudo apt-get install mythtv-frontend openbox msttcorefonts mysql-server mythtv-backend mythtv-database

Dopo che il pc ha scaricato qualche decina di Mb di programmi, compare la videata:

Confermiamo con Invio o premendo spazio quando il pulsante "OK" è evidenziato.
Compare quindi la videata che ci chiede la password per mysql:


Poichè abbiamo appena installato mysql, la password è vuota quindi confermiamo anche questa videata senza inserire niente nel campo.

Creiamo un tipo di sessione per il login automatico dell'utenet mythtv; creiamo con l'editor il file mythtv.desktop:
sudo gedit /usr/share/xsessions/mythtv.desktop
e inseriamoci il seguente contenuto:
[Desktop Entry]
Encoding=UTF-8
Name=MythTV
Comment=Use this session to run MythTV
Exec=/usr/local/bin/mythtv.sh
Icon=
Type=Application
creiamo quindi lo script mythtv.sh
sudo gedit /usr/local/bin/mythtv.sh
e inseriamoci il seguente contenuto:
gnome-screensaver
mythfrontend&
exec openbox
Se si usa una scheda grafica nvidia, aggiungere la linea:
nvidia-settings -l
e se si vuole usare la funzione di ripping dei dvd, aggiungere la linea:
mtd -d
rendere quindi eseguibile lo script appena creato tramite il comando
sudo chmod +x /usr/local/bin/mythtv.sh

Andare nell'opzione di menu
Sistema / Amministrazione / Finestra login
e nella schermata con il tab "Sicurezza" abilitare il login automatico con l'utente che abbiamo usato per installare il sistema (non mythtv, che servirà per il back-end), nel nostro esempio "mauro"

Copiare il file mysql.txt nella propria homedir e impostare i permessi
mkdir ~/.mythtv
sudo cp /etc/mythtv/mysql.txt ~/.mythtv
sudo chmod a+r ~/.mythtv/mysql.txt
modificare il file
sudo gedit /etc/mysql/my.cnf
cercando la linea
bind-address = 127.0.0.1
e commentandola
# bind-address = 127.0.0.1
in modo da potersi collegare anche da host diversi pc.
Far ripartire il database:
sudo /etc/init.d/mysql restart
E a questo punto eseguiamo il set up di mythtv


Vai a Sintonizzazione dei canali

mercoledì 6 dicembre 2006

una alternativa al file Hotbird-13.0E

home / Sintonizzazione dei canali / Alcuni transport principali su Hotbird
Ecco una lista di frequenze alternativa a quella fornita nel file Hotbird-13.0E di default.
# EUTELSAT SkyPlex, Hotbird 13E
# freq pol sr fec
# 20061206
# RAI1, RAI2, RAI3, RaiMed, RaiEdu2, RaiUtile, Senato
S 11765840 V 27500000 2/3
# RaiSportSat, RaiNettunoSat2, Rai Edu1, RaiNotizie24, Camera Deputati, SAT2000, RaiNettunoSat1, Rai Doc-Futura, CCTV9
S 11804000 V 27500000 2/3
S 10992160 V 27500000 2/3
S 10719000 V 27500000 3/4
# rete4, canale5, italia 1
S 11919000 V 27500000 2/3
# Dfree, rete4, canale5, italia 1
S 11373000 H 27500000 2/3
# mediaset, canale 5, 24ore, comingsoon bbc world, Italy & Italy
S 11432000 V 27500000 2/3
# Sky Italia
S 11219000 H 27500000 3/4
S 11355000 V 27500000 3/4
# ODEON SAT, Made In Italy, MOTORI TV, Telenord, Trentino TV, ROMA SAT
S 11200000 V 27500000 5/6
# sardegna 1
S 11727000 V 27500000 3/4
# arcoiris, taxy, toscanal, etc
# TeleTirreno, 50 Canale, Forte Rosso Sat, Jolly sat, Toscana Channel, ARCOIRIS TV, TAXI channel, Piu' 1 Channels, TV7 LOMBARDIA, Venice Channel
S 11541000 V 22000000 5/6
# TVE Internacional
S 11785000 H 27500000 3/4
# Sportitalia
S 11862000 H 27500000 3/4
# SKY Meteo24, SKY TG 24
S 12713000 V 27500000 3/4
# VenetoSat, Telenova
S 10971000 H 27500000 3/4
# Retecapri, Calabria Channel
S 11013000 H 27500000 3/4
# EURONEWS, Al Jazeera english
S 11034000 V 27500000 3/4
# VIVA Polska
S 11075000 V 27500000 3/4
# Videolina, Roma Uno
S 11137000 H 27500000 3/4
# Denaro TV
S 11178000 H 27500000 3/4
# Bio TV, E'TV Emilia Romagna
S 11585000 V 27500000 3/4
# Napoli TLA, Tele A,
S 11604000 H 27500000 5/6
# ITALIA CHANNEL
S 11623000 V 27500000 3/4
# BBC World, Euronews
S 12597000 V 27500000 3/4
# Telelombardia
S 11240000 V 27500000 3/4
# Mediterraneo Sat 2, Radio Italia TV, LA 9, ...
S 11296000 H 27500000 3/4
# 24ore.tv, Coming Soon, BBC World
S 11334000 H 27500000 2/3
# Hit Italia,
S 11355000 V 27500000 3/4
# Prima TV, DV
S 11373000 H 27500000 2/3

Potete accodarne il contenuto al file Hotbird-13.0E contenuto nella directory /usr/share/doc/dvb-utils/examples/scan/dvb-s/
Questa lista può essere utilizzata come initial-tuning-data-file per il comando scan

Torna a: Alcuni transport principali su Hotbird

il comando scan

home / funzioni utili
Una volta installate le dvb-utils si dovrebbe rendere disponibile il comando
scan
Per lanciarlo ci serve una prima lista di transponder (chiamata "initial-tuning-data-file" nell'help del comando scan).
Sul pc dovrebbero essercene nella directory /usr/share/doc/dvb-utils/examples/scan/dvb-s/ e in particolare il file relativo ai satelliti su cui sono puntate la maggior parte delle antenne italiane è Hotbird-13.0E
Se però andiamo a visualizzare il contenuto di questo file ci troviamo di fronte ad un solo misero transponder:
# EUTELSAT SkyPlex, Hotbird 13E
# freq pol sr fec
S 12539000 H 27500000 3/4
Se non vogliamo modificarlo subito, possiamo fare un primo tentativo attraverso il comando
scan /usr/share/doc/dvb-utils/examples/scan/dvb-s/Hotbird-13.0E
La visualizzazione di qualche canale ci dice che la nostra scheda è in condizioni di sintonizzarsi su questi.
Se invece il risultato è un laconico
scanning /usr/share/doc/dvb-utils/examples/scan/dvb-s/Hotbird-13.0E
using '/dev/dvb/adapter0/frontend0' and '/dev/dvb/adapter0/demux0'
initial transponder 12539000 H 27500000 3
>>> tune to: 12539:h:0:27500
WARNING: >>> tuning failed!!!
>>> tune to: 12539:h:0:27500 (tuning failed)
WARNING: >>> tuning failed!!!
ERROR: initial tuning failed
dumping lists (0 services)
Done.
vuol dire che è meglio dare in pasto al nostro scan qualche trasponder in più.

Se tramite scan siete riusciti a sintonizzare i canali che vi interessano, può essere utile creare adesso un file channels.conf che userete poi nel setup di mythtv.
L'opzione "-o vdr" produce un output del formato adatto:
scan Hotbird-13.0E -o vdr > channels.conf

Segnatevi il path dove avete creato questo file

Utilizzando una scheda satellitare (DVB-S), potrebbe essere necessario usare il parametro"-s N" per specificare quale posizione N del DiSEqC usare, mentre con il parametro "-l" si imposta l'LNB; un aiuto sulle specifiche ci viene digitando
scan -l help

-l <lnb-type> or -l low[,high[,switch]] in Mhz
where <lnb-type> is:
UNIVERSAL
Europe
10800 to 11800 MHz and 11600 to 12700 Mhz
Dual LO, loband 9750, hiband 10600 MHz
DBS
Expressvu, North America
12200 to 12700 MHz
Single LO, 11250 MHz
STANDARD
10945 to 11450 Mhz
Single LO, 10000 Mhz
ENHANCED
Astra
10700 to 11700 MHz
Single LO, 9750 MHz
C-BAND
Big Dish - Monopoint LNBf
3700 to 4200 MHz
Single LO, 5150 Mhz
C-MULTI
Big Dish - Multipoint LNBf
3700 to 4200 MHz
Dual LO, 5150/5750 Mhz


Torna a: home

martedì 5 dicembre 2006

Testare il funzionamento della scheda dvb

home / Installazione di ubuntu e mythtv
Prima di andare a installare mythtv, anche se non è necessario, è opportuno testare con qualche altro programma se la nostra scheda di acquisizione video è funzionante.
Installiamo quindi
kaffeine, gxine e mplayer
sudo apt-get install dvb-utils dvbstream
sudo apt-get install kaffeine gxine mplayer

Le applicazioni installate si trovano nel menu "Applicazioni / Audio e Video".

kaffeine

Eseguendo Kaffeine per la prima volta, tra i vari messaggi dovremo avere nella finestra dei messaggi la voce
DVB-Device ...
Ok.
E dovrebbe presentare l'impostazione dell'antenna satellitare, da impostare secondo i parametri della nostra antenna:

Per l'impostazione dei canali vi rimando alla pagina "Sintonizzazione dei canali"

Link utili:



Vai a Installazione e configurazione di mythtv

Installazione e aggiornamento di Ubuntu 6.10

home / Installazione di ubuntu e mythtv
Verificare di avere i pre-requisiti hardware, di avere il Cd di Ubuntu 6.10 Edgy Eft.
Dopo aver fatto il boot dal CD scegliamo clicchiamo sull'icona Install.

- Fatto questo ci verrano richiesti la lingua (immagino vogliate impostare italiano), il fuso orario (scegliamo Europa/Rome), e la tastiera (Italy di default, a questo punto).
- Dopo questo dobbiamo impostare il nostro nome, il nome da usare per il login (ad esempio "mauro"), facendo attenzione a non usare "mythtv" perchè questo nome sarà generato successivamente dall'installazione di mythtv, una password (con conferma), e il nome da dare al computer.
- Si procede poi con il partizionamento del disco fisso: suddividiamolo in 3 partizioni: root (con ext3), swap e una grande per /var/lib (con xfs)
Proseguendo il disco verra' formattato, e l'installazione si concludera' con la richiesta di rimuovere il CD e far ripartire il pc con il nuovo sistema installato.
Al riavvio ci viene chiesto il nome utente e imposteremo quello scelto nell'installazione, con relativa password
- se il pc è connesso in rete, e abbiamo a disposizione altri pc, può essere utile installare a questo punto ssh per poter più facilmente accedere al pc in caso di problemi
- Il sito ubuntu-it segnala un problema update-manager (Gestione aggiornamenti), procediamo quindi a sistemarlo come da loro indicato
- Sincronizziamo l'orologio con NTP
- fatto questo procediamo all'aggiornamento del sistema tramite i comandi:
sudo apt-get update
e
sudo apt-get upgrade
aggiornamento che sicuramente ci era già stato indicato da una iconcina arancione con un asterisco bianco nella toolbar in alto a destra del desk top; aggiornamento abbastanza impegnativo, considerato che al momento in cui scrivo si tratta di circa 60 Mb da scaricare:
103 aggiornati, 0 installati, 0 da rimuovere e 0 non aggiornati.
È necessario prendere 63,3MB di archivi.
Dopo l'estrazione, verranno liberati 840kB di spazio su disco.
e che ogni giorno che passa si rendono disponibili nuovi aggiornamenti.
- impostiamo i repository aggiuntivi
- Installiamo automatix2 per qualche utile driver, ad esempio driver delle schede video e codec vari, e visto che ci siamo qualcosa tipo real player e flash.

Torna a Installazione di ubuntu e mythtv

Attivare tutti i packages

home / Installazione di ubuntu e mythtv
Non tutti i pacchetti di cui abbiamo bisogno sono presenti nella versione di default di Ubuntu, ma per selezionare i vari pacchetti è sufficiente aggiungere i repository dal menu:
Sistema / Amministrazione / Gestore pacchetti Synaptic
scegliere:
Impostazioni / Archivi dei pacchetti

e dalla scheda con etichetta "Ubuntu 6.10"
fare click su tutti le voci:
universe, main, multiverse, restricted, codice sorgente, come nell'immagine seguente:

una volta confermato, come suggerito premere il pulsante "Ricarica": verranno scaricate le informazioni sui vari pacchetti.
E' possibile che il nostro sistema già da questo punto possa richiedere un reboot, operazione su Linux generalmente necessaria solo quando ci sono aggiornamenti al kernel.

Torna su: Installazione di ubuntu e mythtv

lunedì 4 dicembre 2006

Impostare NTP

home / Installazione di ubuntu e mythtv
Poichè il nostro sistema avrà a che fare con la guida dei palinsesti dei canali, è importante per fare delle decenti registrazioni che l'orologio del pc sia sempre aggiornato.
Per fare questo esiste un apposito protocollo, chiamato NTP.
Aggiorniamo subito l'orologio con il comando
sudo ntpdate ntp.ubuntu.com
e poi procediamo all'installazione di ntp-simple che si occuperà periodicamente di aggiornare l'orologio:
sudo apt-get install ntp-simple

Nel caso avessimo bisogno di maggiore precisione, consultiamo
NTPTimeSynchronisation
Next:

Torna su: Installazione di ubuntu e mythtv

installare ssh

home / Installazione di ubuntu e mythtv
Nel caso di problemi di installazione o configurazione, se il vostro computer è in una rete e avete la possibilità di collegarvi ad un altro pc, può far comodo collegarsi tramite ssh.
Installatelo quindi attraverso
sudo apt-get install ssh
questo comando installa anche openssh-server, e lo avvia. Sarà quindi possibile collegarsi al pc tramite il comando
ssh mauro@10.1.252.23
nel caso l'utente da voi scelto sia "mauro" e il pc abbia l'ip 10.1.252.23
Se avete bisogno di sapere qual'è l'ip della macchina, nel caso in cui sia stato impostato automaticamente dal dhcp, il comando che si può usare è:
ifconfig

Next: bug nella versione italiana

Installazione: partizionamento del disco

home / Installazione di ubuntu e mythtv
Creare 3 partizioni nel disco:
filesystemdimensionemount point
ext3tra 5 e 10 Gb/
linux-swap1.5 volte la RAM che si possiede
xfsIl resto del disco/var/lib
Ecco come si presenta l'impostazione su un disco da 30 Gb:


e poi la scelta del mount point:


Le considerazioni alla base della suddivizione proposta questa suddivisione sono le seguenti.
I file delle registrazioni video verranno memorizzate nella directory
/var/lib/mythtv
Poichè tali file saranno di grosse dimensioni, più spazio abbiamo per questa partizione meglio è.
Quindi riserviamo una dimensione di circa 5 - 10 Gb per tutti i vari file di sistema, e qualche centinaio di Mb per lo swap, lasciando lo spazio restante a (ovviamente se avete un disco fisso di soli 10 Gb le cose diventano complicate).
Per lo swap, c'era una vecchia regola che diceva che lo swap doveva essere il doppio della memoria disponibile; noi ragioniamo in termini di 1,5 volte la memoria, per cui se avete 256 Mb di RAM, createla di 400 Mb. Il valore esatto non esiste, dipende da quante applicazioni si hanno e quanta memoria consumano. Tornero' su questo post con dei casi reali di utilizzo con l'installazione mythtv.
Perchè xfs? Il sistema di default per le partizioni è ext3, e lasciamo questo per la partizione di root; per il tipo di files video generati da mythtv, si presta meglio il formato xfs, anche perche' con ext3 c'e' un bug nella cancellazione dei file che richiede che si imposti una apposita opzione "slow delete" su mythtv.

Next:

Requisiti hardware

home / Installazione di ubuntu e mythtv
Per installare mythtv, oltre ad un pc, è necessaria una scheda di acquisizione video.
Considerato che in Italia non esistono le televisioni via cavo, la scelta si restringe a schede di acquisizione video satellitari o digitale terrestre.
L'elenco delle schede compatibili con mythtv si puo' trovare sul sito linux tv: satellitare o terrestri.
Il pc, almeno fino alla fine dell'installazione, sara' opportuno che sia collegato ad Internet, e possibilmente con una linea veloce, in quanto sono massicci gli scaricamenti necessari per aggiornare sistema operativo e installare i pacchetti che vengono utilizzati.
Torna a:Installazione di ubuntu e mythtv

hwinfo per verificare il riconoscimento della scheda

home / Funzioni utili /

hwinfo

Per verificare se la scheda viene correttamente riconosciuta dal sistema operativo, si può utilizzare il comando "hwinfo". E' un'utility che si può installare con il solito:
sudo apt-get install hwinfo
Una volta installata il comando da usare è il seguente:
hwinfo --dvb

Se non viene visualizzato niente, vuol dire che la scheda non e' stata riconosciuta automaticamente. Verificate se la scheda è tra le schede supportate da linuxtv.
Se invece la scheda è stata riconosciuta, dovreste avere le informazioni sulla scheda stessa; questo è un esempio di output, in questo caso particolare in presenza della scheda satellitare SkyStar2
09: PCI 0a.0: 11100 DVB Card
[Created at pci.281]
UDI: /org/freedesktop/Hal/devices/pci_13d0_2103
Unique ID: bSAa.DjGcu5keld6
SysFS ID: /devices/pci0000:00/0000:00:0a.0
SysFS BusID: 0000:00:0a.0
Hardware Class: dvb card
Model: "Techsan Electronics B2C2 FlexCopII DVB chip / Technisat SkyStar2 DVB card"
Vendor: pci 0x13d0 "Techsan Electronics Co Ltd"
Device: pci 0x2103 "B2C2 FlexCopII DVB chip / Technisat SkyStar2 DVB card"
SubVendor: pci 0x13d0 "Techsan Electronics Co Ltd"
SubDevice: pci 0x2103
Revision: 0x01
Driver: "b2c2_flexcop_pci"
Driver Modules: "b2c2_flexcop_pci"
Memory Range: 0xdd000000-0xdd00ffff (rw,non-prefetchable)
I/O Ports: 0xdc00-0xdc1f (rw)
IRQ: 10 (no events)
Module Alias: "pci:v000013D0d00002103sv000013D0sd00002103bc02sc80i00"
Driver Info #0:
Driver Status: b2c2-flexcop-pci is active
Driver Activation Cmd: "modprobe b2c2-flexcop-pci"
Config Status: cfg=new, avail=yes, need=no, active=unknown

/dev/dvb/

Poichè su linux (quasi)tutto si trova nel file system, la nostra scheda dovrebbe essere mappata nel path /dev/dvb
Digitiamo il comando
ls -l /dev/dvb/
e al suo interno dovremo trovare la nostra scheda nella forma:
drwxr-xr-x 2 root root 120 2006-12-06 14:41 adapter0
Qualora ci siano più "adapter" significa che abbiamo più schede di acquisizione video. Andando a vedere dentro la directory troviamo
crw-rw---- 1 root video 212, 4 2006-12-06 14:41 demux0
crw-rw---- 1 root video 212, 5 2006-12-06 14:41 dvr0
crw-rw---- 1 root video 212, 3 2006-12-06 14:41 frontend0
crw-rw---- 1 root video 212, 7 2006-12-06 14:41 net0

/var/log/messages

Un'altro modo per verificare se la scheda DVB al boot è stata riconosciuta, è quello di andarsi a vedere il log dei messaggi:
grep DVB /var/log/messages
Se compaiono righe tipo:
Dec 5 20:12:40 mauromythtv kernel: [17179589.200000] DVB: registering new adapter (FlexCop Digital TV device).
Dec 5 20:12:40 mauromythtv kernel: [17179589.404000] DVB: registering frontend 0 (Zarlink VP310 DVB-S)...
Dec 5 20:12:40 mauromythtv kernel: [17179589.404000] b2c2-flexcop: initialization of 'Sky2PC/SkyStar 2 DVB-S (old version)' at the 'PCI' bus controlled by a 'FlexCopII' complete
(in particolare notate l'ultima riga "initialization ... complete") vuol dire che la scheda è stata trovata.
Nel mythtv-setup, nell'opzione della scheda viene visualizzata in questo modo:
Free Image Hosting at allyoucanupload.com



Vai a Installazione di ubuntu e mythtv, il comando scan

venerdì 1 dicembre 2006

xmltv/tv_grab_it: l'output di mythfilldatabase

home / I palinsesti dei canali tramite xmltv
Ecco un esempio di output del comando
tv_grab_it --backend wfactory,skytv --slow | mythfilldatabase --file 1 -1 -

che aggiorna la guida. Il parametro "slow", oltre che essere necessario per far leggere i dettagli degli eventi, ci avvisa del fatto che l'esecuzione è decisamente lenta
...
removing existing program: www.rete4.com I fobici 2006-12-06T21:30:00 - 2006-12-06T23:25:00
inserting new program : www.rete4.com I fobici mer dic 6 21:30:00 2006 - mer dic 6 23:25:00 2006

Updated programs: 1875 Unchanged programs: 32
2006-12-01 18:29:05.209 Adjusting program database end times.
2006-12-01 18:29:05.394 0 replacements made
2006-12-01 18:29:05.394 Marking generic episodes.
2006-12-01 18:29:05.518 Found 147
2006-12-01 18:29:05.518 Marking repeats.
2006-12-01 18:29:05.632 Found 0
2006-12-01 18:29:05.632 Unmarking new episode rebroadcast repeats.
2006-12-01 18:29:05.763 Found 0
2006-12-01 18:29:05.953 Marking episode first showings.
2006-12-01 18:29:11.650 Found 1386
2006-12-01 18:29:11.651 Marking episode last showings.
2006-12-01 18:29:17.372 Found 1386
2006-12-01 18:29:17.438
===============================================================
| Attempting to contact the master backend for rescheduling. |
| If the master is not running, rescheduling will happen when |
| the master backend is restarted. |
===============================================================
2006-12-01 18:29:17.477 Connecting to backend server: 127.0.0.1:6543 (try 1 of 5)
2006-12-01 18:29:17.482 Using protocol version 31
2006-12-01 18:29:17.652 mythfilldatabase run complete.

mythweb, installazione e configurazione

home / Installazione dei pacchetti aggiuntivi
mythweb è lo strumento che consente di gestire da un browser mythtv anche su un pc diverso da quello su cui abbiamo installato mythtv.
Per installare mythweb digitare
sudo apt-get install mythweb
una volta installato cambiate i permessi e proprietari di alcuni files:
sudo chown -R www-data:www-data /usr/share/mythtv/mythweb/data
sudo chmod 775 /usr/share/mythtv/mythweb/data
sudo chmod +t /usr/share/mythtv/mythweb/data
sudo chmod 777 /var/lib/mythtv
e segnatevi la password del database:
sudo cat /etc/mythtv/mysql.txt | grep DBPassword
ad esempio il risultato del comando potrebbe essere
DBPassword=xyzkkabcd
modificate quindi il file .htaccess con
sudo gedit /var/www/mythweb/.htaccess
cercando la riga che contiene
setenv db_password "mythtv"
e sostituendo la password del file mysql.txt, nel nostro esempio la linea deve divenare:
setenv db_password "xyzkkabcd"

Fatto questo andate con il vostro browser preferito all'indirizzo http://localhost/mythweb/ dalla macchina su cui avete installato mythtv, e il risultato dovrebbe essere il seguente:

Come accennato, tramite browser doverste poter accedere anche da computer diversi. In questo caso, ipotizzando che l'ip del pc con mythtv sia 10.1.252.23, potrete visualizzarlo tramite http://10.1.252.23/mythweb/

Link utili:
http://parker1.co.uk/mythtv_ubuntu2.php